La boutique della tenda

 
       
 
 
   
 
 
 
 
Sei in Home arrow Norme UNI e di sicurezza
Norme UNI e di sicurezza

UN IMPORTANTE STRUMENTO DI LAVORO!

LE PRINCIPALI NORME CHE REGOLANO L’IMPIEGO DEL VETRO PIANO:

  • UNI 10593-1-2-3-4 Vetrate isolanti;
  • UNI 6534 Vetrazioni in opere edilizie-Progettazioni-Materiali-Posa in opera;
  • UNI 7143 Spessore dei vetri in funzione di: dimensioni , azione del vento e della neve;
  • UNI 7144 Isolamento termico;
  • UNI 7170 Isolamento acustico;
  • UNI EN 1036/2001 Specchi di vetro float per interni;
  • UNI 7697/2007 Criteri di sicurezza nelle applicazioni vetrarie;
  • UNI EN ISO 12543-1-2-3-4-5-6 Vetro stratificato;
  • UNI EN 12600 Vetri stratificati temperati- livelli di sicurezza;
  • UNI EN 1063/2001 Vetrate di sicurezza .Classificazione e test di resistenza ai proiettili;
  • UNI EN 13451/2002 Vetro di sicurezza, resistenza alla pressione da esplosione;
  • UNI EN 356/2002 Vetro di sicurezza. Classificazione e resistenza all’attacco manuale;
  • UNI EN 357/2002 Classificazione della resistenza al fuoco;
  • UNI EN 1096-1-2/2000 Vetri rivestiti;
  • UNI EN 12150-1/2001 Vetro temperato termicamente;
  • UNI EN 12337-1 Vetro indurito chimicamente;
  • UNI EN 1863-1/02Vetro indurito termicamente;
  • UNI en 1288-1-2-3-4-5/2001 Determinazione della resistenza a flessione del vetro;
  • UNI EN 12898/02 Determinazione dell'emissività;
  • UNI EN 1748-2/1999 Vetro ceramico;
  • UNI EN 410/2000 Determinazione delle caratteristiche luminose e solari delle vetrate;
  • UNI EN 572-1 Proprietà generali fisiche e meccaniche del vetro;
  • UNI EN 572-2 Vetro float;
  • UNI EN 572-3 Vetro lustro armato;
  • UNI EN 572-4 Vetro tirato;
  • UNI EN 572-5 Vetro stampato;
  • UNI EN 572-6 Vetro stampato armato;
  • UNI EN 572-7 Vetro profilato armato e non armato;
  • UNI EN 673/2002 Determinazione della trasmittanza termica (valore U);
  • UNI EN 13021 e UNI EN 13022 Vetrate strutturali;

N.B. : l’elenco sopra riportato ha valore indicativo e quindi non riveste carattere di ufficialità. E’ opportuno quindi verificare di volta in volta l’aggiornamento e l’evoluzione delle norme in esso contenute. Tale opportunità è estesa anche alle norme per la sicurezza sotto riportate.



SICUREZZA: D.L. 172/04 E NORMA UNI EN 7697/07

Per la sicurezza dei vetri in edilizia fa testo la norma UNI EN 7697 aggiornata nel 2007. Tale norma identifica quale vetro bisogna usare nelle situazioni di potenziale pericolo. A tutto ciò fanno riferimento il D.L. 115 del 1995 (recepito dalla Direttiva Europea 1992/59/CE) ed il successivo decreto legislativo 172 del 2004(recepito dalla Direttiva Europea 2001/95/CE) i quali trattano la sicurezza generale dei prodotti ed hanno valore obbligatorio.

Nel complesso è opportuno prevedere quanto segue:

Terziario

I vetri interni devono essere temperati o stratificati indipendentemente dall'altezza dal piano di calpestio, per i vetri esterni è sempre opportuno usare vetri temperati o stratificati ancor più se entrano in contatto con le persone.

Residenziale

Tutti i vetri che sono posti al di sotto dei 100 cm dal piano di calpestio devono essere temperati (se non c'e' il rischio di caduta nel vuoto) o stratificati,sia all'interno che all'esterno dell'edificio. E' sempre opportuno usare anche per le lastre al di sopra dei 100 cm vetri temperati o stratificati.

Parapetti

E' obbligatorio l'uso di vetri stratificati anticaduta nel vuoto. Se i vetri non sono intelaiati sui quattro lati bisogna usare dei vetri temperati stratificati con verifica del DPR 16/01/96 e della norma UNI EN 12600.

Scuole, ospedali ed assimilabili

Tutti i vetri devono essere stratificati o temperati con classe di appartenenza opportuna secondo la 7697/07.

Coperture

Tutti i vetri rivolti verso l'ambiente interno devono essere stratificati. E' opportuno usare in lastra singola un vetro temperato e stratificato per aver maggior resistenza meccanica e prevenire le rotture da shock termico. In ambienti ove bisogna prevedere un coefficiente termico contenuto, bisogna usare una vetrata isolante con la lastra rivolta verso l'esterno temperata (di spessore opportuno secondo dimensioni e carico da sostenere) e quella verso l'interno stratificata.

Visita anche il sito: www.vetreriepalermo.it/